avv. Luigi Fagetti

L’avv. Luigi Fagetti fin dai suoi esordi si è dedicato a studi di legislazione doganale, valutaria e fiscale, settori in cui ha dato dei contributi scientifici.
Quale esperto di diritto valutario ha assolto prestigiosi incarichi: come la assistenza e la difesa del Credito Italiano, seguita alla prima ispezione della polizia valutaria ad una azienda di credito; della svizzera Gotthard Finance SA, cessionaria della compagnia di assicurazione Lloyd Adriatico, nel processo di esterovestizione celebratosi a Roma; ha svolto attività di consulente della Associazione Nazionale Orafi e della Associazione Spedizionieri (in particolare del Canton Ticino); seguì come legale la liquidazione del Banco Ambrosiano in tutti i procedimenti e le questioni di carattere valutario che sorsero come conseguenze delle operazioni irregolari poste in essere prima del commissariamento; venne infine designato quale arbitro nell’ambito del contratto di cessione del vecchio Banco Ambrosiano al Nuovo Banco Ambrosiano (oggi Intesa S. Paolo), per la definizione della posta economica da inserire come onere di bilancio per queste stesse irregolarità valutarie; ha fatto parte del collegio difensivo dell’Enel nel processo per la centrale di Gioia Tauro celebratosi al Tribunale di Vibo Valentia.
Collabora, sempre in materia valutaria e fiscale, con il Centro di Studi Bancari Villa Negroni – Associazione bancaria ticinese (anche come relatore a convegni), e con alcune principali banche del Canton Ticino.

Pubblicazioni

– Contenuti e limiti dei poteri conferiti al Nucleo Speciale di Polizia Valutaria nelle ispezioni ad aziende ed istituti di credito, in Banca Borsa e Titoli di Credito, Giuffrè, 1978, fasc.1, pag. 84;

– Il reato di esterovestizione tra riformulazione e abrogazione, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1987, n.4, pag. 663;

– Reiezione di domanda integrativa di condono per mancanza di sottoscrizione. Riflessioni critiche, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1987, n.5, pag. 990;

– Sono esclusi i frontalieri dalla liberalizzazione della importazione di banconote italiane ed estere?, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1987, n.6, pag. 1303;

– Del reato di esterovestizione nella nuova formulazione legislativa ed il contrasto giurisprudenziale, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1988, n.3, pag. 604;

– Portata ed implicazioni della c.d. sanatoria fiscale e valutaria, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1991, n.2, pag. 277;

– Liberalizzazione e depenalizzazione dei reati valutari: alcune problematiche di diritto intertemporale, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1991, n.3, pag. 739;

– Note in tema di svalutazione monetaria ed imposizione IVA, in Rivista di Diritto e Pratica Tributaria, Cedam, 1992, n.6, pag. 2234.

avv. Stefano Fagetti

L’avv. Stefano Fagetti si è laureato in giurisprudenza presso l’Università Statale di Milano con il prof. Gianfranco Gaffuri nell’anno 1992. Ha redatto una tesi sul “Rapporto tra i sistemi probatori del contenzioso tributario e del processo penale”, che è stata segnalata sulla rivista di Diritto e Pratica Tributaria diretta da Victor Uckmar. Ha acquisito il titolo di avvocato superando l’esame presso il distretto della Corte d’Appello di Milano nella sessione 1994.
Nel 2002 ha contribuito a fondare la Camera Civile di Como, di cui è divenuto Presidente nel febbraio 2007.
Si occupa prevalentemente di assistenza stragiudiziale e giudiziale alle imprese, avendo maturato esperienza in settori come il diritto societario, il diritto fallimentare, la contrattualistica nazionale, il diritto del lavoro, il diritto tributario e doganale, il diritto finanziario ed il diritto penale di impresa.
E’ punto di riferimento per la clientela primaria dello Studio e coordina l’operato dei collaboratori.
Segue, altresì, le pratiche degli istituti bancari per i mandati conferiti sia nell’attività di recupero del credito che nel contenzioso ordinario e fallimentare.
La dedizione per lo studio di specifiche tematiche giuridiche lo porta a promuovere ogni anno, tramite la Camera Civile di Como, diversi convegni ed eventi formativi, nonché a sostenere e coordinare un lavoro sistematico di selezione e massimazione delle più rilevanti sentenze del Tribunale di Como.

 

Richiedi Informazioni